Paesaggio nelle Politiche Agricole

Il Piano Strategico Nazionale (PSN) 2007-2013 ha inserito il paesaggio fra i suoi obiettivi strategici. In questo modo, il MIPAAF ha voluto evidenziare l’importanza di riconoscere la pertinenza del paesaggio con gli obiettivi e le azioni della nuova Politica agricola comune (PAC) e dello Sviluppo Rurale. Il Gruppo di Lavoro "Paesaggio" del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, si occupa di ricerca nell’ambito dei rapporti tra la tematica paesaggio e le politiche agricole. Il Gruppo di Lavoro "Paesaggio" è coordinato dal Prof. Mauro Agnoletti, ed è composto dalla Dott.ssa Rossella Almanza, dal Prof. Giuseppe Barbera, dal Dott. Tommaso La Mantia, Dott. Paolo Nanni, dalla Prof.ssa Biancamaria Torquati e dal Dott. Andrea Sisti.

In occasione del Piano Strategico Nazionale per lo Sviluppo Rurale 2007-2013, ha redatto il documento tematico sul paesaggio (Agnoletti M. et. al., 2006, Il Piano Strategico Nazionale di Sviluppo Rurale, Architettura del Paesaggio, 15, CD Overview).

In seguito alla approvazione dei Programmi di Sviluppo Rurale 2007-2013 (PSR) nel 2009 ha pubblicato il report “Paesaggio e Sviluppo Rurale. Il ruolo del paesaggio all’interno dei Programmi di Sviluppo Rurale 2007-2013”. Questo documento svolge una analisi delle strategie e le azioni sviluppate nei PSR regionali, in merito all’obiettivo paesaggio, basata sulla qualità delle azioni proposte nei PSR disponibili sul sito web del Ministero al Giugno 2009. Si tratta quindi di una “valutazione preventiva”, che non può esprimere un giudizio definitivo sulla loro efficacia, ma che tiene conto dei contenuti delle azioni proposte e delle impostazioni presenti nei PSR. Il giudizio espresso considera il rapporto fra le misure proposte e le caratteristiche del paesaggio rurale nelle varie regioni e l’effetto di misure simili già adottate negli scorsi piani di sviluppo. Complessivamente, le misure adottate nei PSR hanno poco considerato le valenze delle risorse paesaggistiche per la competitività (Asse I) e la qualità della vita (Asse III),  palesando un indirizzo  ambientale o di conservazione della natura,  piuttosto che un indirizzo paesaggistico, nell’Asse II, che appare quello con il maggior numero di azioni. Manca in generale un progetto del territorio rurale che armonizzi gli aspetti economici, sociali ed ambientali che producono il paesaggio agrario all’interno di una strategia complessiva, che possa integrarsi anche con la pianificazione territoriale.

 

Clicca qui per scaricare il Documento Tematico sul Paesaggio per il PSN 2007-2013.

Clicca qui per scaricare il Piano Strategico Nazionale di Sviluppo Rurale 2007-2013.

Clicca qui per scaricare il documento “Paesaggio e Sviluppo Rurale. Il ruolo del paesaggio all’interno dei Programmi di Sviluppo Rurale 2007-2013”.

Clicca qui per scaricare il decreto condizionalità.

 

 

Prof. Mauro Agnoletti - Università di Firenze - Email: mauro.agnoletti@unifi.it - Website: www.mauroagnoletti.com

Schermata 2014-12-05 alle 10.59.37 Schermata 2014-12-05 alle 11.02.17